Il Club Alpino Italiano (C.A.I.) tra le associazioni nazionali è la più vecchia, essendo nata Torino il 23 ottobre 1863 su iniziativa di Quintino Sella. “Ha per scopo l’alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente di quelle italiane, e la difesa del loro ambiente naturale”.

Conta oggi oltre 315.000 soci ed è formato da 490 Sezioni e 306 Sottosezioni sparse su tutto il territorio nazionale. Tali sezioni possiedono una propria autonomia pur riferendosi allo statuto nazionale.

Nel 1973, per iniziativa di un gruppo di appassionati della montagna, fu costituita la Sottosezione di Cuorgnè, alle dipendenze della Sezione di Ivrea. Molti dei soci fondatori erano appunto iscritti alla Sezione di Ivrea ed i rapporti con questa sono stati sempre molto stretti. I soci della zona allora erano circa ottanta, ma già dopo il primo anno arrivarono a 107.  La crescita fu continua sia nel numero sia nell’attività.

Nel 1984 la Sottosezione fu trasformata in Sezione acquistando la piena autonomia operativa peraltro sempre utilizzata in “toto” dati gli ottimi rapporti con la Sezione di origine.

Attualmente la nostra sezione conta oltre 500 soci, è quindi la più grande associazione della città di Cuorgnè e svolge attività di tutto rilievo sia nel campo sportivo che culturale.

La sede della Sezione è situata in locali concessi in comodato dal Comune di Cuorgnè, in Via Signorelli 1.


Visualizzazione ingrandita della mappa

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Cuorgnè

STATUTO SEZIONALE

TITOLO I

DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA

Art. 1 - E’ costituita con sede in Cuorgnè l’associazione denominata “Club Alpino Italiano - Sezione di Cuorgnè” e sigla “C.A.I. - Sezione di Cuorgnè”.

L’associazione ha durata illimitata.

L’anno sociale decorre dal 1 gennaio al 31 dicembre.

Art. 2 – La Sezione è struttura periferica del Club Alpino Italiano (C.A.I.), di cui fa parte a tutti gli effetti e del Gruppo Regionale Piemonte del C.A.I. ed è soggetto di diritto privato. Essa uniforma il proprio statuto allo Statuto e al Regolamento Generale del C.A.I.

Gli iscritti all’associazione sono di diritto soci del C.A.I.

TITOLO II

SCOPI E FUNZIONI

Art. 3 - L’associazione ha per scopo la pratica dell’alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente di quelle italiane, e la tutela del loro ambiente naturale.

L’associazione non ha scopi di lucro, è indipendente, apartitica, aconfessionale, ed è improntata secondo principi di democraticità.

Foto-sezione